Aritzo, nel medioevo fece parte del Giudicato di Arborea e in seguito passò al marchesato di Oristano sotto i governi aragonese e spagnolo, ma la sua storia affonda le radici nel neolitico, come testimoniano le Domus de janas di Forros e alcune tombe di giganti.

Nelle vicinanze sorge il "Tacco di Texile" un roccione di calcare di tipo dolomitico che si è formato nell'Era Mesozoica, Periodo Giurassico, circa 150 milioni di anni fa, come tutti gli altri tacchi caratteristici di questa zona. Quando i mari si ritirarono lasciando grossi depositi calcarei, si formarono questi caratteristici monumenti naturali. Si trova sopra una collina, 4 km. a sud-ovest del paese, ha una forma inconfondibile, largo in cima e stretto alla base, che lo rende simile ad un enorme fungo, è alto 975 m., circondato da una folta vegetazione.